lavori testata

A14

A14 thumbpdfScarica la scheda

L’appalto è relativo ad un intervento di sostituzione e potenziamento delle barriere di sicurezza laterali del tratto autostradale A14 Bologna-Taranto dal km 505+000 al km 607+000 di competenza della 8° Direzione di Tronco, Bitritto (Ba).
In particolare l’intervento si sofferma su alcuni “punti singolari”.
L’approccio progettuale utilizzato per affrontare la riqualificazione dei punti singolari suddetti ha tenuto conto della peculiarità del progetto e la necessità di adattare le singole lavorazioni elementari al reale sviluppo planimetrico delle attività stesse. Pertanto si è preferito utilizzare lavorazioni elementari per esplicitare ogni singola attività, anche se complessa. In questo modo si è ottenuta una maggiore aderenza delle attività progettate alle esigenze sul campo, sia in termini qualitativi (descrizione delle attività) sia quantitativi.
Il progetto si è sviluppato a partire da un rilievo effettuato dalla 8° D.T. in cui sono state esplicitate le emergenze locali.
Il vecchio impianto di barriere di sicurezza laterale (con esclusione dei tratti su cui non si interviene) è essenzialmente costituito da:

  • barriere metalliche a due onde per bordo laterale (indicate nel progetto e nel seguito della presente relazione con l’acronimo DOE), con paletti infissi su terra, nei tratti privi di opere;
  • barriere metalliche a due onde, tipo M100, per bordo ponte, con paletti annegati su cordolo in calcestruzzo, nei tratti su opera;
  • barriere metalliche a tre onde per bordo ponte (indicate nel progetto e nel seguito della presente relazione con l’acronimo TOE), con paletti annegati su cordolo in calcestruzzo, nel tratto a protezione del portale tutor a cavalletto (punto singolare n.3 Nord).

La Società Autostrade per l’Italia, a seguito dei contenuti del D.M. LL.PP. del 03/06/98 e del più recente D.M. LL.PP. 21/06/04 “Aggiornamento delle istruzioni tecniche per la progettazione, l’omologazione e l’impiego delle barriere stradali di sicurezza e le prescrizioni tecniche per le prove delle barriere di sicurezza
stradale”, ha ritenuto quindi opportuna la sostituzione degli attuali impianti di sicurezza con nuove barriere idonee ad assorbire parte dell’energia di cui è dotato il veicolo in movimento, limitando gli effetti d’urto sui passeggeri e sui terzi eventualmente presenti.
I lavori consistono essenzialmente nella rimozione, ove necessario, delle barriere esistenti e nella fornitura e posa in opera di barriere tipo tripla onda bordo laterale e transizioni metalliche di raccordo a quelle esistenti. In base ai casi specifici la nuova barriera posata in opera potrà essere di classe superiore, sia bordo laterale che bordo ponte, oppure si provvederà all’elevazione di un nuovo muro in c.a.. Nel caso di installazione di barriere bordo ponte si considerano anche gli scavi e i getti di calcestruzzo, nonché le armature e tutte le lavorazioni necessarie a consegnare il lavoro finito, necessari a raggiungere la lunghezza del cordolo secondo le linee guida di riferimento.