lavori testata

Lodi

LODI thumbpdfScarica la scheda

L’intervento ha per oggetto i lavori di riqualificazione del Posto Manutenzione e Posto Neve nei pressi della città di Lodi.

La società Autostrade per l’Italia s.p.a., nell’ambito del programma nazionale di manutenzione ed ammodernamento delle proprie sedi esprime la volontà di riqualificare l’intera area sita al km 22+250 dell’Autostrada A1, in provincia di Lodi, al fine di:

  • reperire nuovi spazi per gli addetti e come autorimessa;
  • ridurre i costi di gestione dell’edificio principale;
  • dismettere i containers come alloggi provvisori.

La composizione progettuale proposta prevede pertanto:

  1. Demolizione dell’edificio ex stazione;
  2. Ampliamento dell’edificio autorimessa;
  3. Ristrutturazione dei locali del manufatto denominato Posto Neve (PN);
  4. Costruzione di un nuovo edificio da adibire a Posto Manutenzione (PM);
  5. Riqualificazione dell’intera area.

La necessità di demolire il  fabbricato Ex Stazione ha permesso il recupero della cubatura necessaria alla ricollocazione degli uffici della società. In questa prospettiva è stato possibile:

  • avvicinare tutti gli uffici ;
  • localizzare il nuovo manufatto all’interno dell’area di proprietà;
  • collocarlo in una zona centrale dell’area , in prossimità del piazzale della vecchia stazione;
  • realizzare un edificio energeticamente efficiente per minimizzare i costi di gestione;
  • riqualificare la zona di accesso all’area di proprietà.

L’intervento, partendo dall’obiettivo di rispettare un budget definito, si è configurato come progetto pilota: da un punto di vista architettonico si è discostato dai precedenti interventi di questo tipo in termini di qualità formale finale del singolo manufatto; d’altra parte questo obiettivo è stato perseguito senza tralasciarne l’aspetto funzionale dal punto di vista del costo di gestione. L’esito formale è stato raggiunto grazie all’applicazione, su proposta del progettista, del protocollo di certificazione CasaClima. Progettare e realizzare dei manufatti significa attivare dei processi che interessano più generazioni.

Questa considerazione abbraccia non soltanto la sfera progettuale, tanto da un punto di vista compositivo quanto funzionale, ma anche e soprattutto, in relazione alle attuali tendenze, interessa il costo di mantenimento e di gestione. Quando si procede alla costruzione o ristrutturazione di un manufatto è necessario un raffronto economico fra le diverse soluzioni. Questo è possibile solo se si considerano, congiuntamente ai costi e alla vita utile degli elementi costruttivi, tutti  gli aspetti che contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi prefissati. Tale obiettivo è stato  qui ampiamente raggiunto con un risparmio annuo del 93%. Obiettivo principale di questo intervento è stato quello di riqualificare un’ampia area, periferica eppure costantemente vissuta, agendo su più livelli.